Obbligo della posta elettronica certificata (PEC) anche per le imprese individuali.

L'obbligo previsto dall'articolo 5 del D.L. 179/2012 (“Crescita-bis”) si estende, oltre che alle imprese nascenti (20 ottobre 2012), anche a tutte le imprese individuali attive e non soggette a procedure concorsuali che sono tenute a depositare presso il registro delle imprese il proprio indirizzo Pec entro il 31 dicembre 2013.
La generalizzazione dell'uso della Pec farà dello strumento il canale unico nazionale di comunicazione a rilevanza giuridica. Alla fine del prossimo anno, per legge, la Pec dovrebbe essere attiva per tutti soggetti economici, comprese tutte le pubbliche amministrazioni (l'obbligo è del 29 novembre 2008).
Unica Pec è quella comunicata al registro delle imprese, per i professionisti quella comunicata ai rispettivi ordini e la si equipara ad una raccomandata con ricevuta di ritorno. Il provvedimento all'articolo 4, che riguarda i cittadini privati, definisce il domicilio digitale del cittadino e consente a quest'ultimo di indicare una casella di posta elettronica certificata abilitata e a rilevanza giuridica per dialogare con la Pubblica amministrazione.